Origin in death
Origin in death

tit. originale ORIGIN IN DEATH
(prima pubblicazione Usa: 12 Luglio 2005)

Trama

DEATH SMILED AT HER, AND KISSED HER GENTLY ON THE cheek. He had nice eyes. She knew they were blue, but not like the blue in her box of crayons. She was allowed to draw with them for one hour every day. She liked coloring best of all. She could speak three languages, but she was having trouble with the Cantonese. She could draw the figures, and loved to make the lines and shapes. But it was hard for her to see them as words. She couldn't read very well in any of the Languages, and knew the man she and her sisters called Father was concerned.

Il Tenente di Polizia Eve Dallas e la sua collega Peabody, nel corso di un'indagine, entrano nel Wilfred B. Icove Center per la chirurgia estetica e ricostruttiva. Ma prima che possano lasciare la scena del crimine, sono chiamate per un altro caso. Il Dottor Wilfred B. Icove stesso è stato trovato morto nel suo ufficio, ucciso in una maniera fredda ed efficiente: una pugnalata al cuore. Colpita dall'immacolata condizione della scena del crimine, Dallas sospetta la mano di un professionista. Le riprese della sicurezza mostrano una bellissima donna che con calma entra ed esce dall'edificio: l'appuntamento finale del buon dottore. Conosciuto come il "Dr. Perfect", il santificato Icove ha speso la propria vita per la famiglia e per il lavoro. La sua fedina penale è pulita. Troppo pulita per Dallas. Lei sa che il dottore nascondeva qualcosa e sospetta che il figlio, e successore, sappia di cosa si tratta. Ma tale padre tale figlio, ed anche il giovane Icove viene ucciso... con la stessa mortale precisione. Ma chi è la donna misteriosa e quale relazione aveva con le vittime? Con suo marito Roarke che lavora dietro le scene, Dallas segue i suoi istinti più oscuri nel passato degli Icove. E quello che scopre sono uomini che vogliono creare la perfezione, che giocano e scherzano con le leggi della natura, i limiti della scienza, la morale umana...

Giudizio - Voto:

Ormai per me leggere questi libri è come stare in famiglia, e questa volta la famiglia irlandese di Roarke è in visita a New York per la prima volta, in occasione del giorno del Ringraziamento. Il panico più totale si impadronisce sia di Roarke che di Eve, entrambi non avvezzi ad interagire con nonne, zii e cuginetti loquaci e sgambettanti. Ma questa volta in "Origin" le vittime non sono innocenti, e gli assassini non agiscono per un motivo banale... Ricerca medica, clonazione umana e limiti etici scavalcati. Un altro caso ad alto tasso di intensità per il tenente Dallas.